DISCIPLINE

OMEOPATIA

OMEOPATIA

L’omeopatia è una vera medicina olistica, che rispetta l’essere umano nella sua naturale ed indivisibile complessità di psiche e corpo. In tal senso la malattia non è altro che il risultato di uno squilibrio generale della persona, che investe cioè l’individuo nella sua totalità, come testimoniano i sintomi psichici e di reazione all’ambiente che comunemente accompagnano le sofferenze fisiche.
L’omeopatia, “stessa malattia”, agisce attraverso il principio dei simili e mira ad eliminare la causa, rispetta l’individuo, considera l’uomo un’entità indivisa e stimola l’autoregolazione e l’autoguarigione. Si potrebbe chiamare medicina del malato.
L’omeopatia non è in conflitto con l’allopatia e non si pone neppure come un’alternativa radicale anzi le due metodiche terapeutiche sono necessarie e compatibili. Al contrario esistono punti di interconnessione, soprattutto se si considera che l’intervento omeopatico rivela il massimo della sua potenzialità in fase di prevenzione, quando il farmaco omeopatico può bloccare lo sviluppo della malattia, rafforzando il meccanismo di difesa dell’organismo e impedendo la sua degenerazione.
Sensato e a tutto vantaggio dei pazienti, sarebbe dunque utilizzare ed integrare le due metodiche a seconda delle necessità della persona.